CIRIÈ
Giovedì 27 giugno ore 21.00
Piazza Andrea D’Oria
(In caso di pioggia: Area Remmert, Via D’Oria 9)

Partecipano al premio le seguenti compagnie:

  1. AGOSTINA RECINELLA – Matrioska
  2. CIE LITTLE GARDEN - Little Garden
  3. FILIPPO BRUNETTI – L’onironauta
  4. MARIAM SALLAM - Takrar
  5. GIACOMINO PINOLO – Mi metto in bolla
  6. COLECTIVO DIAGONAL – Movidos

 

Al termine premiazione del vincitore.

MATRIOSKA
Italia
Trapezio, antipodismo

PRIMA REGIONALE

Olga. Donna nomade sempre in viaggio, in tutti i sensi e in tutti i venti, in terra e in aria. In balia di un tempo che
non si è mai fermato, aggrappata o intrappolata nel delirio dei suoi sogni. Sogni che la svegliano e che l’addormentano tra improvvisi ricordi passionali e rimpianti di una vita mancata. Un viaggio decadente verso un romanticismo spietato.

Lavora come scenografa e installatrice/performer alla 58esima Mostra biennale di Venezia Ha lavorato in diversi Festival di arte di strada, cabaret e circhi e con compagnie e opere teatrali in Italia, Spagna, Germania, Cile, Argentina. Ha lavorato nel collettivo “Circo Paniko”, per 4 anni.

Ciriè – Piazza D’Oria
Giovedì 27 giugno, ore 21.00

LITTLE GARDEN
Italia
Giocoleria, danza, documentario sugli animali

PRIMA NAZIONALE

Little Garden é uno spettacolo di giocoleria sull’amore, che ha come obbiettivo di sedurre il pubblico. E’ una danza dell’accoppiamento eseguita attraverso l’uso di un linguaggio universale. Una performance che porta lo spettatore all’interno di un viaggio nella giungla più profonda di un mondo perduto.

Fabrizio Solinas comincia la giocoleria all’età di 11 anni, frequenta la Scuola di Circo Flic di Torino e successivamente la formazione professionale del Centre Régional des Arts du Cirque de Lomme-Lille concludendo con la creazione dell’elaborato “Little Garden”. Parallelamente Fabrizio é anche giocoliere à l’Opera National de Paris nell’opera La Boheme messa in scena da Claus Guth

Ciriè – Piazza D’Oria
Giovedì 27 giugno, ore 21.00

L’ONIRONAUTA
Italia
Clown e Teatro d’oggetti

L’Onironauta è ispirato all’argomento dei sogni lucidi ovvero alla capacità, che si può acquisire durante il sonno, di essere coscienti di stare sognando, e quindi vivere un’esperienza onirica in maniera realistica e scegliere di creare situazioni e azioni assurde a scopo di esplorare le infinite possibilità fantastiche del mondo dei sogni.

Giocoliere dal 2005, ha seguito workshop con alcuni dei maestri del teatro, della commedia dell’arte e del clown quali Eugenio Allegri, Paolo Nani, Peter Weyel, Andrè Casaca e Yves Lebreton. Dal 2014 inizia un percorso d’approfondimento professionale individuale sul clown teatrale e sulla giocoleria comica e creativa. Nel 2017 “L’Onironauta” ha vinto la Biennale MArtelive nella sezione circo.

Ciriè – Piazza D’Oria
Giovedì 27 giugno, ore 21.00

TAKAR
Italia
Acrobatica, clown, canto e danza

PRIMA NAZIONALE

Takar è un progetto/ studio ideato un anno fa con l’intento di approfondire la tematica della circolarità e della frenesia.
Takar vuole rappresentare anche il ciclo di vita spesso raffigurato da una ruota. L’intento del progetto è quello di rappresentare con ironia e un pò di sarcasmo la fuga e la routine attraverso la danza, l’acrobatica e il canto.

Mariam Sallam si è diplomata presso la scuola di circo “Carampa” di Madrid e successivamente presso la “Vertigo” di Grugliaso. Nel 2017 è entrata come acrobata nel collettivo di circo contemporaneo Circo Paniko nello spettacolo “Absyde”. In precedenza ha collaborato con la compagnia spagnola Teatrapo e con lo “Psychiatric Circus” della famiglia Bellucci-Medini

Ciriè – Piazza D’Oria
Giovedì 27 giugno, ore 21.00

MI METTO IN BOLLA
Italia
Clown

“Mi metto in bolla” è uno spettacolo pensato per un pubblico di famiglie. Nato e creato in teatro e modificato successivamente per poterlo presentare anche nelle piazze o comunque in luogo all’aperto.

Giacomino Pinolo nasce dall’esperienza di Davide Rivoira nell’ambito del teatro e dell’animazione teatrale, frequentando negli anni corsi di teatro con Guido Castiglia (Nonsoloteatro), Marco Bricco (Unoteatro) e workshop con diversi clown tra cui Andre Casaca (Brasile), Elonoire Baron (Francia), Marcel Gros (Spagna) e lavorando in varie Compagnie di teatro tra cui Nonsoloteatro (Italia) e Scurasplats (Spagna). Tutt’ora porta avanti un lavoro di ricerca del personaggio e creazione di spettacoli.

Ciriè – Piazza D’Oria
Giovedì 27 giugno, ore 21.00

MOVIDOS
Spagna, Francia, Italia, Uruguay, Messico e Colombia
Acroportes e Giochi Icariani

PRIMA REGIONALE

L’energia elettrica è una vera e propria rivoluzione sociale, con implicazioni di ogni tipo nella vita quotidiana.
Se studiassimo questa importante scoperta (l’elettricità) e iniziassimo a cambiarne il linguaggio tecnico, trasformandolo in linguaggio artistico… i Volt, gli Ampere, le resistenze Ohm, la densità, l’accelerazione, ecc, potrebbero essere queste grandezze tradotte nel linguaggio del corpo?
E se il nostro corpo fosse corrente, se generasse scariche elettriche? E se fosse una frequenza radiale? E se il corpo fosse un asciugacapelli? E se fosse una luce lampeggiante? La ricerca di questa qualità di movimento e la sua trascrizione fisica nel corpo, è la linea di lavoro che la compagnia segue per la creazione dei loro diversi pezzi.

La compagnia è l’esito delle formazioni individuali dei suoi cinque componenti presso le più scuole di circo e laboratori di acrobatica di varie parti del mondo.

Ciriè – Piazza D’Oria
Giovedì 27 giugno, ore 21.00

HUMANUS COMICUS
One man show
Argentina

Presentatore del Premio Gianni Damiano 2019 e interprete del proprio one man show

Primo premio Festival di Valladoïd nel 2004 (Spagna)
Primo premio Festiclown di Pontévedra nel 2003 (Spagna)
Primo premio Festival di Shizuoka nel 2007 (Giappone)

Un clown senza uguali ci mostra l’evoluzione dell’uomo e la sua assurdità. Si succedono scene esilaranti, magia e fachirismo, giungendo anche ad una parodia del circo contemporaneo. Divertente, fresco, leggero e fantasioso, lo spettacolo diventa una cura che infonde dolcezza, ma induce anche a riflettere profondamente sui mali dell’uomo.

Sebastian Marcelo Guz è un clown di fama internazionale che da oltre 20 anni viaggia per i festival di tutto il mondo. Clown, musicista, giocoliere, mimo, commediante e regista chi più ne più ne metta.
Sebastian è fondatore della mitica compagnia argentina Circo Xiclo

Ciriè – Piazza D’Oria – Giovedì 27 giugno

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Proseguendo la navigazione, l\' utente accetta di utilizzare i cookie. Leggi di più | OK